visioni dalla filosofia - mario roccato

Vai ai contenuti

Menu principale:

visioni dalla filosofia

 

Di fronte all’urlo ogni filosofo dovrebbe posare la penna, e sospendere per un istante ogni scrivere: ché se non sa scrivere contro l’urlo, se non sa opporre un senso a ciò che si palesa nella più nuda assurdità, ogni filosofare è nullo. A volte è meglio tacere, piuttosto che pretendere senza forza possibile di riacquietare le vibrazioni dell’aria, quando l’urlo le abbia lacerate forse per sempre.
(dal paragrafo "Il grido e l’urlo")



"Il sorriso forse è, il luogo degli dei.
Non vi fu mai né bene né morte, lassù sul monte più alto
dove essi dimoravano tra le nubi mosse dal vento
costante di mare."
(dal paragrafo "Il sorridere")


Il silenzio, la natura del Buddha, non qualcosa di separato dalla vostra vita. Vi obbliga a parlare. Ecco perché il maestro Zen deve parlare. Deve dire qualcosa. Deve parlare da quel silenzio.
Dainin Katagiri

E' possibile scaricare gratuitamente il testo in PDF
cliccando qui

 
Torna ai contenuti | Torna al menu